NABA Painting and Visual Arts/What's going on?

“TUTTO” IN UNA VOLTA: NANNI BALESTRINI | Mercoledì 8 Giugno, ore 14.00 | FM Centro per l’Arte Contemporanea, Milano

Posted in docenti, Events, Exhibition by NABA Painting and Visual Arts on 01/06/2016

Layout 1

In occasione della mostra L’Inarchiviabile/The Unarchivable. Italia Anni 70

FM Centro per l’Arte Contemporanea presenta

 

“TUTTO” IN UNA VOLTA: NANNI BALESTRINI

Interventi – Video – Performance – Letture

no-stop

 

a cura di Manuela Gandini e Marco Scotini

 

Mercoledì, 8 Giugno, dalle 14 alle 20

FM Centro per l’Arte Contemporanea

Sala Carroponte

Milano, via G. B. Piranesi 10

 

                   INGRESSO LIBERO                         

 

intervengono: Gillo Dorfles, Franco Brambilla, Aldo Nove, Giorgio

Mascitelli, Sergio Bianchi, Gino Di Maggio, Luigi Pestalozza,

Antonio Riccardi, Franco Berardi Bifo, Antonio Loreto, Giulia Niccolai,

Lorenzo Loris, Achille Bonito Oliva

 

con la presenza di Nanni Balestrini

 

Quarto appuntamento del ciclo di eventi legati alla mostra L’Inarchiviabile/

The Unarchivable. Italia anni 70. Dopo la presentazione del libro di

Tommaso Trini, Mezzo secolo di arte intera. Scritti 1964-2014, la conferenza

di Vasif Kortun (direttore SALT, Istanbul) Art Institutions in the Age of

Post-Publicness, e la serata Aprendo le casse della mia biblioteca: Il libro

d’artista e la collezione, in memoria di Giorgio Maffei; FM Centro per l’Arte

Contemporanea ospita mercoledì 8 Giugno, dalle 14 alle 20, un pomeriggio

di interventi, video, performance, letture, che si alterneranno per raccontare

Nanni Balestrini “tutto” in una volta.

Manuela Gandini e Marco Scotini, curatori del convegno, concepiscono

l’incontro come un flusso verbo-visivo fatto con il contributo di intellettuali,

registi, teorici, scrittori amici di Balestrini, provenienti da diverse discipline

che lavorano con o sui differenti aspetti della sua opera in ambito letterario,

poetico, artistico, teatrale, musicale, performativo, video, editoriale.

Sovvertitore dello “sclerotico e automatico abuso di frasi fatte e di

espressioni convenzionali”, del “noiosissimo” sistema gutemberghiano,

bombarolo dell’alfabeto, lo scrittore neoavanguardista “più pigro” che

Umberto Eco conoscesse e fondatore del Gruppo 63, di Alfabeta (1979)

e Alfabeta2 (2010), ha segnato sessant’anni di storia italiana. Libri come

Tristano (romanzo multiplo con copie tutte diverse le une dalle altre),

Vogliamo tutto, Gli Invisibili, La violenza illustrata” e film come Tristanoil (che

ricombina le proprie sequenze all’infinito), oppure opere fatte con i ritagli di

stampa come Potere Operaio, in mostra a L’Inarchiviabile/The Unarchivable.

Italia anni 70, sono dispositivi di disturbo sintattico-poetico e di guerriglia

culturale. Sia in letteratura che nell’arte visiva Balestrini dichiara di aver

“disarticolato, mescolato, ricostruito questo linguaggio giornalistico proprio

per ottenere quest’ assemblaggio di parole senza vita nel quale il piombo

dei giornali trasforma gli eventi”

“Tutto” in una volta: Nanni Balestrini ricostruirà dinamicamente l’insieme

dei frammenti espressivi dell’artista, del letterato, del militante poeta. Tra

i relatori ci sono registi (Brambilla, Loris); il protagonista de Gli Invisibili

(Bianchi/Derive Approdi); il critico che pubblicò il primo articolo di Balestrini

su “Azimuth” (Dorfles); i poeti e le poetesse (Nove, Riccardi, Niccolai);

i teorici (Loreto, Mascitelli); un esponente del Gruppo 63 (Bonito Oliva);

il musicologo (Pestalozza); gli agitatori complici da sempre (Di Maggio,

Berardi Bifo).

L’Inarchiviabile/The Unarchivable. Italia anni 70, a cura di

Marco Scotini con la collaborazione di Lorenzo Paini, è la mostra inaugurale

FM Centro per l’Arte Contemporanea, un nuovo polo artistico e culturale,

unico nel panorama italiano, che riunisce le funzione di esposizione, valorizzazione,

restauro, logistica e conservazione dell‘arte contemporanea. La

mostra, inaugurata il 7 aprile 2016, proseguirà fino al 15 maggio e vede la

presenza di quasi 60 artisti e oltre 200 opere provenienti dalle più prestigiose

collezioni private italiane. L‘Inarchiviabile/The Unarchivable propone

una revisione critica e al tempo stesso un’ampia ricognizione della scena

artistica italiana degli anni Settanta con opere e documenti storici volti a indagare

una grande eterogeneità di formati artistici ed editoriali, che trovano

nella moltitudine di forme dell’enunciato collettivo nuovi dispositivi linguistici

e una pluralità di soggettività. Un decennio di grande produttività in cui la

cultura “eccede” al di fuori del campo dell’estetica, sconfinando in linguaggi

che resistono alla catalogazione, pratiche effimere e azioni legate alla performatività

sociale e basate sulla temporalità.

All’interno di FM Centro per l’Arte Contemporanea proseguono le mostre

promosse dalle gallerie:

Presso Laura Bulian Gallery, continua fino al 15 giugno Imagine a

Moving Image, la prima personale in Italia dell’artista croato Marko Tadić.

Presso il temporary space occupato dalle gallerie Monitor, P420 e

Spa zioA, prosegue fino al 1 giugno la mostra Corale con Eric Bainbridge,

Franco Guerzoni, Benedikt Hipp, Nicola Samorì e Claudio Verna per

Monitor; Luca Bertolo, Esther Kläs, Chiara Camoni, Piotr Łakomy e

Giulia Cenci per SpazioA; Helene Appel, Riccardo Baruzzi, Rodrigo

Hernandez, Paolo Icaro e Alessandra Spranzi per P420.

FM Centro per l’Arte contemporanea è promosso da Open Care – società

del Gruppo Bastogi – unica in Italia ad offrire servizi integrati per

l’art advisory, la gestione e la conservazione dell’arte.

 

Orari di apertura delle mostre:

Mercoledì-Venerdì, 11-18

UFFICIO STAMPA

Franca Reginato

Rossella Tripodi

press@fmcca.it

tel. 02 73983231-3232

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: