NABA Painting and Visual Arts/What's going on?

Magazine Launch – No Order/Art in a Post-Fordist Society – Triennale – Milano

Posted in Events, Projects by NABA Painting and Visual Arts on 30/05/2011

NABA – Nuova Accademia di Belle Arti è lieta di annunciare la presentazione di:

No Order Art in a Post-Fordist Society

 7 giugno, Triennale di Milano, ore 17.30, sala Triennale Lab

Intervengono: Sylvère Lotringer, Christian Marazzi, Rossella Biscotti e Marco Scotini

Prossimi appuntamenti-Forthcoming events:
9-10-11 June: Spanish Pavilion, 54. Venice International Art Exhibition
20 June: Archive Kabinett, Berlin

> Click here for the English press version: CS No Order Magazine ENG

> Cliacca qui per la versione italiana del CS: CS No Order Magazine ITA

 NABA – the Nuova Accademia di Belle Arti di Milano and Archive Books (Berlin) are pleased to announce the publication of a new art magazine: No Order. Art in a Post-Fordist Society. This editorial research and investigative project focuses on the relationships between contemporary art systems and capitalism’s production methods. By means of an investigation into current creative industries – and their social, economic and semiotic assemblages – the magazine contributions (essays, articles, interviews and dialogues as well as artists’ projects) aim to deconstruct, analyse and intervene within the ambit of the methods and forms of cognitive capitalism. It will concentrate, in particular, on the phenomena of the ‘biennalisation,’ ‘financialization’ and ‘spectacularization’ of the political, beginning with the control and distribution of forms of artistic education, production and display on a global scale.

No Order. Art in a Post Fordist Society is edited by Marco Scotini, published by Archive Books  (Berlin), promoted and supported by NABA – Nuova Accademia di Belle Arti di Milano. The Editorial Board, is comprised of a series of transversal figures from various (including geographic) cultural environments, and includes Asef Bayat, Harun Farocki, Peter Friedl, Maurizio Lazzarato, Sylvère Lotringer, Achille Mbembe, Angela Melitopoulos, Christian Marazzi, Nelly Richard, Florian Schneider, Nomeda & Gediminas Urbonas and Françoise Vergès.

Amongst the numerous contributors to the first issue of around 400 pages, appear: the curators Roger M. Burgel, Vasif Kortun, Charles Esche, Viktor Misiano, the sociologist Maurizio Lazzarato and the economist Christian Marazzi, the filmmakers Deimantas Narkevičius, Harun Farocki, Yervant Gianikian & Angela Ricci Lucchi, the Russian philosopher Alexei Penzin, the Chilean theorist Nelly Richard and the German art historian Astrit Schmidt-Burkhardt. There are artist’s projects by Stephen Willats, Erick Beltrán, Harun Farocki, Société Réaliste, Falke Pisano, the Argentinian collective Etcetéra, Rossella Biscotti, Luca Frei, Oliver Ressler and Vangelis Vlahos, amongst others, who contribute with essays, graphic designs or maps and cartographies.

No Order is published annually in a bilingual version (English and Italian). Over and above the normal divisions and pre-established formats of periodical art magazines, this editorial project is structured into an assemblage of three sections: Time Zone/Play Time/Time Machine. The cover picture is taken from the demonstrations at the Milan Triennale in 1968. The underlying theme of the XIV International Exhibition of Modern Decorative and Industrial Arts and Modern Architecture was ‘Large Numbers.’ The XIV Triennale never opened. Since it was occupied by the students during the demonstrations, all the exhibit areas were destroyed. ‘Why not try to start again, precisely here in Milan? In that same space in which the great process of social transformation was interrupted?’

———————————-ITALIAN TEXT———————————————

NABA – Nuova Accademia di Belle Arti di Milano e Archive Books di Berlino sono lieti di annunciare la pubblicazione della nuova rivista d’arte No Order. Art in a Post-Fordist Society, un progetto editoriale di ricerca e investigazione rivolto al rapporto tra sistema dell’arte contemporaneo e modalità produttive del capitalismo contemporaneo. Attraverso l’indagine delle industrie creative contemporanee – con i loro concatenamenti sociali, economici e semiotici – i contributi della rivista (saggi, articoli, interviste e dialoghi, insieme a progetti d’artista) intendono decostruire, analizzare e intervenire all’interno di modi e forme del capitalismo cognitivo, in particolare nei fenomeni della biennalizzazione, finanziarizzazione e spettacolarizzazione del politico, a partire dal controllo e dalla distribuzione delle forme di educazione, produzione e esposizione artistica su scala globale.

No Order. Art in a Post Fordist Society è diretto da Marco Scotini, pubblicato da Archive Books di Berlino, promosso e sostenuto da NABA – Nuova Accademia di Belle Arti di Milano. L’ Editorial Board, composto da una serie di figure trasversali a differenti ambiti (anche geografici) della cultura, è costituito da Asef Bayat, Harun Farocki, Peter Friedl, Maurizio Lazzarato, Sylvère Lotringer, Achille Mbembe, Angela Melitopoulos, Christian Marazzi, Nelly Richard, Florian Schneider, Nomeda & Gediminas Urbonas, Françoise Vergès.

Tra i numerosi contributors del primo numero, di circa 400 pagine, compaiono: i curatori Roger M. Burgel, Vasif Kortun, Charles Esche, Viktor Misiano, il sociologo Maurizio Lazzarato e l’economista Christian Marazzi, i filmmaker Deimantas Narkevičius, Harun Farocki, Yervant Gianikian & Angela Ricci Lucchi, il filosofo russo Alexei Penzin, la teorica cilena Nelly Richard, la storica dell’arte tedesca Astrit Schmidt-Burkhardt. Progetti di artisti tra cui Stephen Willats, Erick Beltrán, Harun Farocki, Société Réaliste, Falke Pisano, il collettivo argentino Etcetéra, Rossella Biscotti, Luca Frei, Oliver Ressler, Vangelis Vlahos fra gli altri, che intervengono con saggi, progetti grafici, mappe o cartografie.

No Order è a cadenza annuale e bilingue (inglese e italiano). Al di là delle divisioni canoniche e dei format predeterminati dell’editoria periodica d’arte, il progetto editoriale si struttura nel concatenamento di tre sezioni: Time Zone/Play Time/Time Machine.

L’immagine di copertina è tratta dalla contestazione alla Triennale di Milano del 1968. Il tema portante della XIV Esposizione internazionale delle Arti Decorative e Industriali Moderne e dell’Architettura Moderna, era il “Grande Numero”. La XIV Triennale non aprirà mai. Occupata dagli studenti durante le agitazioni, tutti gli allestimenti furono distrutti. “Perché allora non provare a ripartire, proprio qui, da Milano? Proprio da quello spazio in cui un grande processo di trasformazione sociale è rimasto interrotto?”

Tagged with:

People’s Unknown Art/People’s Own Art – NABA – Milano

Posted in Events, Exhibition by NABA Painting and Visual Arts on 26/05/2011

 

mostra collettiva a cura del I anno del Biennio specialistico in Arti Visive e Studi Curatoriali

Artisti: Alessandra Albano, Evelina Bonacina Noé, Berto Ferrarese, Valentina Giovinazzi, Eleni Kalintzeou, Minimal Deus, Luigi Papasidero, Camillo Andres Quiroga, Massimiliano Ruffino, Roberta Semenzato, Dongwa Seo, Alice Sossella, Michele Tucci.
 

Inaugurazione: lunedì 30 maggio, ore 18.00
NABA, Nuova Accademia di Belle Arti Milano, Via Darwin, 20, Milano

Il progetto espositivo affronta il concetto di “arte della gente”. Partendo dall’esperienza People’s Biennial di Harrell Fletcher e Jens Hoffmann è stato sviluppato un progetto che ne ricalcasse i metodi e gli intenti: portare allo scoperto e mostrare il lavoro di artisti senza formazione accademica ed estranei al mercato dell’arte. Al contempo l’idea è stata ribaltata, affrontando un’ulteriore indagine che chiedesse alla gente comune cosa considerasse arte. Da un lato il lavoro di 13 artisti, ancora inesplorati, dall’altro più di 30 opere, che le persone comuni hanno indicato come oggetti artistici appartenenti alla propria collezione domestica.

Che cosa è arte? Chi decide cosa è arte? Cosa definisce un artista come tale? Qual è il ruolo del curatore?

Il progetto permette di indagare alcune questioni centrali del discorso artistico e culturale, non solo contemporaneo ma di sempre. E simultaneamente dare vita a una discussione normata e a una produzione spontanea.

> CS People’s Unknown Art/People’s Own Art

Tagged with: ,

LOASI, orienteering tra i miraggi – Isola – Milano

Posted in Events, Exhibition by NABA Painting and Visual Arts on 25/05/2011

mostra collettiva a cura del II anno del Biennio specialistico in Arti Visive e Studi Curatoriali

Il collettivo temporaneo è composto da: Federica Annoni, Martina Antonioni, Zeynep Arinc, Valentina Brenna, Alessia Brizi, Naima Faraò, Jung Kyunghwa, Elena Mantoni, Maria Adele Molica, Pierfabrizio Paradiso, Martina Pelacchi, Camilla Pin, Claudia Sabbatini, Sara Saini, Daniela Silvestrin, Fernanda Uribe, Davide Zanutta.

Inaugurazione: venerdì 27 maggio, ore 18:00
“La Cantinetta”, Piazzale Carlo Archinto ang. Via della Pergola, Quartiere Isola, Milano

27 Maggio al 27 Giugno 2011
sedi varie, dalle 16:00 alle 20:00

LOASI è un progetto artistico-curatoriale che si sviluppa nel quartiere Isola di Milano. Un gruppo di giovani artisti e giovani curatori si cimenta nella realizzazione di diversi interventi all’interno di luoghi alternativi al circuito
convenzionale dell’arte. Il titolo, anagramma della parola isola, riassume l’atteggiamento di mimesi che sta alla base dei lavori in mostra. L’isola diventa dunque un’oasi apparente. Il mimetismo in sé si propone come possibilità attraverso l’Arte di andare al di là di quello che ci appare, tentando di cercare la propria oasi in un’area urbana che tende sempre più a riempirsi di miraggi.

> CS LOASI ita_ing

> testo critico_LOASI_ita ing

> www.isolartcenter.org/

Drawings by two – Marco Bongiorni – Roma –

Posted in Events, Exhibition by NABA Painting and Visual Arts on 19/05/2011

doppia mostra personale: Marco Bongiorni – Sergio Breviario
a cura di Ludovico Pratesi

Inaugurazione: mercoledì 25 maggio 2011, ore 18.00
fino al 29 luglio 2011

Galleria Marie-Laure Fleisch, Vicolo Sforza Cesarini 3A,Roma

> CS Drawings by two

> www.galleriamlf.com/it/

Tagged with: , ,

Il Capo di Yuri Ancarani – Cinema Gnomo – Milano

Posted in Events by NABA Painting and Visual Arts on 18/05/2011

La Scuola di Arti Visive della NABA, Nuova Accademia di Belle Arti Milano
in collaborazione con l’Ufficio Cinema del Comune di Milano, invita alla proiezione del film:

 

Il Capo
di Yuri Ancarani

 

Martedì 24 Maggio 2011, 18.00

Cinema Gnomo
Via Lanzone, 30 Milano
(L’ingresso è gratuito e riservato ai soli docenti e studenti NABA)

Dopo il recente riconoscimento del “Premio Genziana d’Argento” come Miglior Cortometraggio a l Trento Film Festival,  NABA ha il piacere di presentare Il Capo, l’ultimo film di Yuri Ancarani, presentato alla “67 Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia” e, tra gli altri, all’ “International Documentary Film Festival di Amsterdam” e al “Cinéma du Réel” al Centre Pompidou di Parigi.

> CS_Il Capo_24 Maggio, h. 18

Mercoledì 25 Maggio, h. 18.00 – C. von Wedemeyer – NABA – Milano

Posted in Lecture, Projects by NABA Painting and Visual Arts on 11/05/2011

    

 NABA – Nuova Accademia di Belle Arti Milano è lieta di presentare:

Politiche della Memoria # 3

Clemens von Wedemeyer: Mercoledi 25 maggio: h. 18.00

Aula Magna (Spazio Elastico, Edificio 20 Amaranto)

Clemens von Wedemeyer sarà l’ ultimo ospite del ciclo di incontri di Politiche della Memoria #3, progetto a cura di Marco Scotini e promosso da NABA – Nuova Accademia di Belle Arti di Milano – con l’obiettivo di interrogare il rapporto tra immagine, storia e memoria. L’iniziativa fa parte dell’agenda Mercoledì da Naba.

>Politiche della memoria_Clemens von Wedemeyer

Premio LUM 2011 – I 12 Finalisti – Bari

Posted in Events, Exhibition, Premi e riconoscimenti by NABA Painting and Visual Arts on 10/05/2011

La seconda edizione del Premio LUM per l’arte contemporanea entra nel vivo. Su circa trecento artisti under 35 che hanno risposto al bando, i tre membri del comitato curatoriale, Giusy Caroppo, Stefano Chiodi e Caroline Corbetta, hanno selezionato i dodici artisti che parteciperanno ai due laboratori tenuti dagli artisti di fama internazionale Olaf Nicolai e Liliana Moro, dal 20 giugno al 4 luglio presso la Biblioteca provinciale di Santa Teresa dei Maschi a Bari.
 
Gli artisti prescelti sono: Nico Angiuli, Carola Bonfili, Thomas Braida, Tomaso De Luca, Loredana Di Lillo, Francesco Fonassi, Chiara Fumai, Renato Leotta, Emiliano Maggi, Nicola Nunziata, Carlotta Sennato, Valentina Vetturi.

Tra i finalisti, il direttore scientifico del premio Achille Bonito Oliva, insieme al comitato scientifico composto da Vito Labarile (responsabile Premio LUM), Salvatore Lacagnina (direttore dell’Istituto Svizzero in Italia), Maurizio Morra Greco (collezionista), Chiara Parisi (direttrice del Centre international d’art et du paysage de l’île de Vassivière), Cesare Pietroiusti (artista), individueranno il vincitore di questa edizione.

>http://www.premiolum.it/

Critica della ragione urbana #3 – Museo Pecci Milano –

Posted in Events, Lecture by NABA Painting and Visual Arts on 06/05/2011

Associazione culturale Eterotopia, in collaborazione con Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci – Prato
presentano:

URBAN #3. critica della ragione Urbana. La città frattale tra progetto e abbandono.

13 Maggio 2011, h. 18.30
Museo Pecci Milano, Ripa di Porta Ticinese, 113, Milano

Interventi di Tiziana Villani, Ubaldo Fadini, Francesco Galluzzi, Marco Scotini, Bert Theis.

La città del nostro tempo è sempre più una città senza progetto, o meglio una città in cui proliferano caotiche occupazioni di spazio unitamente a grattacieli e soprattutto centri commerciali, disney cities disegnate come monadi nel deserto. Lo spazio pubblico nella tarda modernità dell’Occidente si presenta come spazio critico, assediato e precario al contempo, in cui spesso gli attori paiono intervenire perseguendo la logica del frammento. Città frattali la cui vocazione è sempre più determinata dall’insicurezza e dall’imperio del consumo. Immaginare una nuova pratica di senso è necessario e possibile, ed è questo che gli interventi qui raccolti intendono iniziare a fare: aprire nuove prospettive di ricerca e lavoro facendo i conti senza riserve, con lo stato attuale delle cose.

> www.centropecci.it
> www.millepiani.org/urban

Enzo Mari – NABA – Milano

Posted in Events, Lecture by NABA Painting and Visual Arts on 05/05/2011

NABA – Nuova Accademia di Belle Arti Milano presenta:

Proposta per un’autoprogettazione. Enzo Mari e il politico dagli anni 70 a oggi

Martedì 10 maggio 2011, 18.00
Spazio Elastico/Aula Magna (Ed. Amaranto, aula 16) NABA, Via Darwin, 20

Il Biennio in Arti Visive e Studi Curatoriali NABA è lieto di presentare un incontro con ENZO MARI. Introducono Marco Scotini e Giorgio Verzotti. L’intervento, aperto al pubblico, è destinato ad approfondire la cruciale e singolare esperienza di un protagonista dell’arte e design del 900.

Enzo Mari si dedica negli anni Cinquanta a un’intensa attività artistica, quale esponente di spicco dell’arte programmata e cinetica. Nel 1963 coordina il gruppo italiano “Nuova Tendenza”, organizzando nel 1965 l’Esposizione Biennale di Zagabria. Partecipa a diverse Triennali di Milano e Biennali di Venezia. Parallelamente e conseguentemente all’attività artistica si dedica a quella grafica, al disegno di prodotti, allestimenti e mostre. Definito ‘”coscienza critica” del design, sfugge a ogni definizione. Autore di pezzi che hanno fatto la storia del design, non solo italiano, ha vinto tre volte il Compasso d’Oro, si è reso protagonista del dibattito sulla professione mediante testi di vario respiro (Funzione della ricerca estetica, 1974), opere dissacranti (ala serie delle Allegorie), interventi in prima persona. Sue opere sono esposte presso importanti musei. Nel 1983 il CSAC dell’Università di Parma gli dedica una grande personale. Ha lavorato con le più prestigiose aziende del panorama italiano e internazionale.

L’incontro con Enzo Mari, “Proposta per un’Autoprogettazione” fa parte del progetto “ATTICA. Archeologie dell’autogestione”, promosso da NABA entro la cornice del progetto europeo “The Art of Urban Intervention”.

> CS Incontro Enzo Mari