NABA Painting and Visual Arts/What's going on?

Florian Schneider – NABA -Milano

Posted in Events, Lecture, Projects by NABA Painting and Visual Arts on 23/03/2011

 

NABA – Nuova Accademia di Belle Arti Milano presenta:

Florian Schneider – secondo appuntamento di Politiche della Memoria #3

Mercoledi 30 Marzo ore 18:00
Aula Magna (Spazio Elastico, Edificio 20 Amaranto)

Mercoledi 30 marzo, Florian Schneider sarà il secondo ospite del ciclo di incontri di Politiche della Memoria #3, progetto a cura di Marco Scotini e promosso da NABA – Nuova Accademia di Belle Arti di Milano – in collaborazione con Futurarium, con l’obiettivo di interrogare il rapporto tra immagine, storia e memoria.

Nato nel 1967 a Monaco (Germania), Florian Schneider vive e lavora a Bruxelles. Filmmaker, artista e attivista tedesco, è advising researcher presso la Jan van Eyck Academy di Maastricht. Sta svolgendo un dottorato di ricerca sul tema della “proprietà immaginaria” presso il Goldsmiths College di Londra. Dal 2008 Schneider ha partecipato a numerose biennali e manifestazioni internazionali come Manifesta 7 (2008), Berlin Documentary Forum (2010). I risultati del progetto della performance multimediale “Wörterbuch des Krieges”, che raccoglie 100 concetti sul tema della guerra riuniti e definiti attraverso una piattaforma collaborativa, sono stati pubblicati sotto forma di libro dall’editore Merve nel 2008. L’interesse centrale di Schneider sta nel trasgredire i confini: tra media istituzionali e indipendenti, tra arte e attivismo, tra teoria e tecnologia open-source. Dal 1980 si è occupato di film e video attraverso un ampio spettro di forme. Per il suo primo film “leben still leben tot” ha vinto il primo premio al Documentary Film Festival di Monaco nel 1993. A questo ha fatto seguito Tanger Nonstop, un documentario concettuale sulla città di Tangeri. Schneider ha prodotto documentari per la televisione e ha concepito il programma per due serate a tema sulla migrazione e l’attivismo per la rete televisiva culturale Franco-Tedesca, Arte. Il suo impegno nel dibattito critico sui nuovi regimi di comunicazione e migrazione ha trovato anche espressione nella co-fondazione del network “No Border”, che è emerso dal suo primo progetto Kein Mensch ist illegal a documenta X nel 1997.

> CS Florian Schneider

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: